Stress degli operatori nei pazienti ad alta intensità: prevenzione burn-out con supporto psicologico

I nostri operatori sul territorio sono coloro che scendono in campo, sono i nostri frontmen sul territorio e il Gruppo Sanimedica ha attenzione per le loro necessità.

Sappiamo che l’ampia richiesta di assistenza, soprattutto per pazienti ad alta intensità può mettere a rischio di burn-out e noi siamo qui per intervenire durante il percorso, per offrire sostegno concreto e permettere che ogni situazione di lavoro si svolga nel miglior modo possibile e con il minor stress possibile.

Il burn-out psicologico: un tema attuale

Mettere sul tavolo l’attualità del tema è davvero importante, oggi più che mai, ed è per questo che lavoriamo a stretti protocolli di tutela della salute psicologica dei nostri professionisti. La collaborazione tra il nostro reparto di coordinazione, il nostro gruppo di psicologi e coloro che ogni giorno lavorano con i pazienti sul territorio è fondamentale al fine di eliminare ogni asperità dal percorso.

Operare a stretto contatto con pazienti ad alta intensità può mettere a dura prova e portare ad elevati livelli di stress che devono essere controllati prima che insorgano veri e propri problemi.

Gli strumenti che utilizziamo per prevenire il burn-out dei nostri operatori

Sanimedica mette a disposizione un supporto psicologico sempre reperibile per permettere di mediare le situazioni di stress e per rispondere efficacemente alle esigenze del personale. Questo vuol dire:

  • Supporto psicologico. Il libero ascolto del professionista e la competenza dei nostri psicoterapeuti è di fondamentale importanza per noi. L’ascolto di quelle che sono le problematiche e la risoluzione di esse è imprescindibile per la salute mentale di chi lavora con noi.
  • Affiancamenti durante la conoscenza del paziente. Per la prevenzione del burn-out abbiamo protocolli specifici che prevedono l’ausilio, durante la prima conoscenza di un paziente complesso, di uno psicologo capace di ammorbidire le asperità e di aiutare familiari, pazienti e operatori ad entrare in sintonia.
  • Turnazione. Non è possibile proteggere la salute mentale dei nostri ambasciatori del territorio senza l’ascolto delle loro esigenze di turnazione e senza una pianificazione delle operazioni ad alta intensità. In questo modo l’operatore potrà liberamente organizzarsi.

Oltre a questo, abbiamo riunioni di equipe dove ascoltiamo attivamente quelle che sono le problematiche e mettendoci dalla parte di chi lavora e cresce insieme a noi cerchiamo di capire quali migliorie potrebbero essere fatte e come andare incontro alle esigenze di ogni singolo operatore medico, infermieristico o riabilitativo.

Infine, ancor più importante il nostro gruppo di psicologi esperti è pronto ad accompagnare, direttamente sul territorio e durante le assistenze, il personale così da intervenire a supporto del personale e del paziente.

Conclusione

Lavorare in una grande realtà come Sanimedica vuole anche dire avere a disposizione una struttura capace di pianificare e aggiornare il suo supporto psicologico quando ve ne è il bisogno. Un gruppo che lavora in team e si prende cura degli operatori sul campo tenendo conto anche delle esigenze di salute mentale e benessere psicologico.

Intervenendo in questo modo sappiamo di mantenere il nostro personale sempre efficiente e di aiutarlo a sentirsi professionalmente gratificato, questi sono solo alcuni dei benefici che potresti avere lavorando con noi.